13enne salvato grazie al BLS a Brescia - Trenta e Due

Ancora una volta un’altra vita salvata da chi non è rimasto a guardare e con il proprio addestramento è riuscito ad intervenire tempestivamente.

Salvato dal tempestivo soccorso dei bagnini. Un 13enne, colpito da attacco cardio-circolatorio dopo un tuffo in piscina, è stato rianimato sul posto dal personale di salvataggio e quindi trasferito in urgenza all’Ospedale Civile di Brescia. E’ accaduto attorno alle 19 di di martedì 24 giugno al parco acquatico «Le Ninfee» di San Martino della Battaglia, a Desenzano. Il ragazzino si è tuffato dove si trovano le vasche con gli scivoli e quindi si è sentito male. Ad accorgersi che il bambino si era accasciato in acqua la madre e uno dei bagnini, che è intervenuto, insieme con gli altri colleghi, praticandogli il massaggio cardiaco. Sul posto è intervenuta l’eliambulanza del 118 che ha portato il 13enne in ospedale.

Fonte quiBrescia.it

Anche tu puoi salvare una vita, clicca qui per conoscere i nostri corsi di BLS-D.